Uno sguardo più approfondito alla "persona negativa"

Quando la tristezza è la fonte del pessimismo.

A volte, sui social media, le persone ben intenzionate danno questo consiglio: "Stai lontano dalle persone negative".


Mi turba sempre.

Posso capire di evitare persone "tossiche" come bulli, sociopatici, istigatori di conflitti e distruttori del bene. In effetti, la raccomandazione medica in molti casi è di fare proprio questo: allontanarsi, non guardare indietro e riagganciare il telefono se rispondi ed è il tuo aguzzino. (Vedi The Empathy Trap: Understanding Antisocial Personalities di Dr.Jane McGregor e Tim McGregor.)


Tuttavia, le persone "negative", a differenza delle persone "tossiche", possono essere più vulnerabili. L'etichetta sembra ingiusta se c'è una fragilità di fondo.


Cos'è una persona negativa e perché è negativa? Ecco una definizione di negatività dal dizionario web:


“La negatività è una tendenza ad essere pessimista, sgradevole e scettica. È un atteggiamento pessimista che si aspetta sempre il peggio. I risultati negativi sono risultati negativi come perdere una partita, ammalarsi di una malattia, subire un infortunio o farsi rubare qualcosa ".


Questa descrizione della negatività suona molto come la tristezza, l'irritabilità, la disperazione e il pensiero catastrofico che fanno parte della depressione o dell'ansia. (La depressione e l'ansia sono spesso intrecciate nella stessa persona.)


Quindi la negatività non riguarda necessariamente una disposizione radicata. Potrebbe essere un deragliamento. Una persona potrebbe essere sostanzialmente positiva, ma è stata saccheggiata. Una persona ottimista, più naturalmente allegra può essere colpita dalle circostanze, croniche o acute, e sembrare un Eeyore quando è davvero un Pooh (da Winnie-the-Pooh di A. A. Milne).


Ci siamo passati tutti. Una rottura, una nostalgia di casa, una malattia, un tradimento, una perdita del lavoro, una malattia biologica o una vita di piccole aggressioni / difetti empatici da parte dei caregiver hanno un prezzo da pagare. È molto difficile sorridere quando si vuole piangere ed è un grande sollievo quando si può dire a qualcuno cosa sta realmente accadendo. Tutto questo per dire che la persona “negativa” potrebbe essere una persona sofferente e potrebbe usare la mano piuttosto che stare alla larga. Se la loro disperazione si manifesta sotto forma di irritabilità o addirittura ostilità, può valere la pena provare a percepire il problema più profondo. Potrebbe aiutarli personalmente, migliorare la dinamica interpersonale e migliorare l'ambiente.


Esistono tendenze pessimistiche, ma anche questo non è necessariamente negativo. Queste persone sono bravi preparatori, pensatori critici e pianificatori seri.


https://www.psychologytoday.com/us/blog/the-creativity-cure/201611/taking-deeper-look-the-negative-person

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

topicchannel.online

Don't miss tour! Join our mailing list today!